DISFUNZIONE ERETTILE SEVERA: LA PROTESI DEL PENE

La disfunzione erettile del pene è un disturbo che impedisce all’uomo di raggiungere e mantenere una sufficiente erezione, circa il 13% della popolazione italiana maschile  soffre di questo disturbo con un età compresa tra i 40 e i 70 anni.

La disfunzione può essere di due tipi:

  • primaria: quando si presente all’inizio dell’attività sessuale
  • secondaria: interviene in un secondo momento

Le cause possono essere diverse, spesso difficili da individuare e trattare, certo è che una componente psicologica come stress, ansia e depressione possono  causare difficoltà nel raggiungimento e  mantenimento dell’erezione. In altri casi la disfunzione erettile è dovuta a cause prettamente organiche come:

  • diabete
  • obesità
  • malattie vascolari
  • traumi spinali
  • neuropatia periferica

Inoltre l’abuso di droghe e alcol o alcuni trattamenti farmacologici possono determinarne l’anomalia.

Lo studio del paziente affetto da disfunzione erettile (DE) comprende una serie di domande volte a identificare la presenza dei vari fattori di rischio per la DE, alcuni di questi sono correggibili mentre altri no.

Al giorno d’oggi i rimedi per i problemi erettili sono vari:

  • le conosciute pillole
  • le datate iniezioni nel pene
  • le gocce da inserire nel meato uretrale (l’orifizio da dove esce l’urina)
  • le speciali supposte intra-uretrali
  • la chirurgia protesica semi-rigida (pene sempre eretto) o idraulica (attivabile e disattivabile manualmente).

Riguardo quest’ultima, una delle tecniche innovative che il Dott. Marco Cosentino desidera introdurre in Italia, consiste nell’impianto protesico ambulatoriale ed in anestesia locale: il paziente si reca in clinica, si esegue un’anestesia speciale (blocco del pene) e si procede all’impianto della protesi di pene attraverso due piccole incisioni cutanee nel pene (ognuna di 2 cm). Al termine dell’intervento e della medicazione, il paziente può essere dimesso e tornare a casa.

Un’intervento comodo, sicuro, che rispetta la privacy ed economicamente non impegnativo.

In Italia, ad oggi, il Dottor Marco Cosentino è l’unico Urologo in grado di intervenire su tali patologie con risultati eccellenti.

18 aprile 2017, Notizie

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui Cookie Policy. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Impostazioni: scegli a quali tipologie di cookie dare il consenso. Clicca "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.